19.00

Amori e infedeltà. Triangoli relazionali tra vecchie credenze e nuove realtà

Prenota e ritira in negozio

Descrizione

Nessun rapporto, nemmeno il più consolidato, sembra immune dall’infedeltà. Come mai? Sarà forse perché oggi essere infedeli include una più ampia categoria di comportamenti? Oppure perché siamo meno influenzati dagli effetti inibitori del senso di colpa? Che cosa ci spinge a una scappatella oppure a una relazione duratura? E perché alcuni lo fanno e altri no? Sin da quando esiste l’adulterio, abbiamo cercato di spiegarne le cause. Anche gli infedeli, colti in flagrante, hanno cercato di dare delle spiegazioni plausibili, nel tentativo di proteggere se stessi dal biasimo e dalla colpa, e di evitare troppa sofferenza al partner. Quali sono le strategie utilizzate in questi casi? Pochi eventi in una coppia creano un tumulto emotivo come l’infedeltà. Chi è tradito è travolto non solo dal dolore, ma anche dal desiderio di vendicarsi con ricatti e colpevolizzazioni. L’infedele può star male per il partner, per la paura che il rapporto finisca e per dover rompere la relazione con l’amante, verso cui, nel tempo, ha sviluppato un attaccamento affettivo. Chi è tradito, poi, a volte se la prende col partner, altre volte si accanisce contro l’amante, scaricando così tutta la rabbia che prova. Come mai questa diversità? E che dire dell’amante? Quali emozioni prova? Perché siamo attratti da chi è già impegnato? È proprio vero che sono più le donne ad avere questa propensione? Scopriremo così che l’infedeltà implica un triangolo che vede ai suoi lati l’infedele, la persona tradita e l’amante, e un intreccio relazionale che si crea tra queste persone.

Informazioni aggiuntive

Peso 250 g

Pagine

168

Leave a Reply

*

Ordina Prodotto

Compila il modulo per potere ordinare il prodotto

Name*

Email*

Enquiry*

detail product

  • Dettagli :
PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com