Libreria Antigone

SPEDIZIONE GRATUITA - Con ordini superiori ai 70€ la spedizione in Italia è gratuita
SPEDIZIONE GRATUITA - Con ordini superiori ai 70€ la spedizione in Italia è gratuita

La società senza dolore. Perché abbiamo bandito la sofferenza dalle nostre vite

Byung-Chul Han | Einaudi

10.00

Una volta inseriti i tuoi prodotti nel carrello potrai optare per la spedizione a domicilio o per il ritiro in libreria.

Categoria
GENEREFilosofia

Descrizione

«Non glorifico il dolore, tuttavia senza di esso la nostra esistenza sarebbe incompleta».

 

«Un libro formidabile, che ti fa pensare a quanto sia ovvio e come mai nessuno ci abbia pensato prima» – Alberto Pezzini, Libero

«Uno specchio nel quale studiare se stessi con piú onestà» – Carlo Pizzati, la Repubblica

«Una fondamentale rivalutazione del dolore che rende umani» – Marco Ventura, la Lettura

 

Il mondo contemporaneo è terrorizzato dalla sofferenza. La paura del dolore è cosí pervasiva e diffusa da spingerci a rinunciare persino alla libertà pur di non doverlo affrontare. Il rischio, secondo Han, è chiuderci in una rassicurante finta sicurezza che si trasforma in una gabbia, perché è solo attraverso il dolore che ci si apre al mondo. Eppure la condizione nella quale tutti noi viviamo è ammantata dal rifiuto collettivo della nostra fragilità. Una rimozione che dobbiamo imparare a superare. Attingendo ai grandi del pensiero del Novecento, Han ci costringe, con questo saggio cristallino e tagliente come una scheggia di vetro, a mettere in discussione le nostre certezze. E nel farlo ci consegna nuovi e piú efficaci strumenti per leggere la realtà e la società che ci circondano.

Traduzione di Simone Aglan-Buttazzi

Informazioni aggiuntive

Peso250 g

POTREBBERO ANCHE INTERESSARTI