A Roma apre Antigone, libreria lgbit*, queer e transfemminista.

Quando, nel 2016, abbiamo inaugurato Antigone a Milano eravamo consapevoli delle sfide a cui saremmo andat* incontro: una libreria indipendente, specializzata, un luogo di incontro che aveva, e ha tutt’ora, l’obiettivo di farsi strumento di diffusione delle nostre storie, culture e identità, è un’impresa dall’esito non scontato in un’epoca in cui i colossi dell’e-commerce monopolizzano e sovradeterminano le dinamiche editoriali, e non solo. Un luogo che, a partire dalla scelta del nome, Antigone, figura capace di “deformare” non solo le norme della sovranità politica, ma anche quelle del genere sessuale e della famiglia, si è posto fin dall’inizio come spazio di costruzioni di relazioni ed elaborazioni per la comunità lgbit*q+. Dopo anni di lavoro, di messa in discussione costante, di crescita e anche di superamento di sfide economiche e sociali, oggi, con non poca emozione, possiamo annunciare a tutt* voi l’apertura di una seconda libreria Antigone a Roma. Abbiamo scelto il quartiere di San Lorenzo, storica zona della resistenza partigiana romana, negli anni vissuto sempre più anche da studenti e studentesse, da migranti di diverse generazioni e da realtà culturali, editoriali e sociali; un quartiere che in anni recenti è stato oggetto di speculazioni politiche e immobiliari, e che per questo è divenuto laboratorio di resistenze ed elaborazioni dal basso. Sulle tracce dell’esperienza milanese la libreria Antigone vorrà essere, anche a Roma, un nuovo punto di incontro per le comunità lgbit*, queer, transfemministe, per i/le/* dissident* delle norme di genere e sessuali e per chi in qualche modo si riconoscere in quell’Antigone che, usando le parole di Judith Butler, è l’eroina della parentela in crisi, della sessualità incerta, delle famiglie di fatto. L’impegno sarà rivolto, così come è sempre stato, al mantenimento di un ambiente sicuro, piacevole, attraversabile da chiunque; alla ricerca e diffusione di testi, riviste, saggi e romanzi concernenti la sessualità, il genere e le relazioni tra i generi, la storia e la produzione teorica dei movimenti femministi e lgbtiaq+ , l’educazione e la lotta alle discriminazioni, le sessualità, le relazioni affettive, sentimentali e sessuali e le produzioni accademiche dei gender and queer studies. A questi si aggiungano gli interessi per quelle zone di intersezione tra genere e sessualità con le produzioni di movimenti e studi riguardanti le disabilità, gli studi postcoloniali e decoloniali, l’antispecismo e il postumanesimo. L’impegno quindi è per un aggiornamento costante dei testi concernenti questi settori di ricerca e lettura, in lingua italiana e straniere, e all’organizzazione di presentazioni di libri,perfomance artistiche e culturali, letture collettive e dibattiti.

Vi aspettiamo in libreria, in via dei Piceni 1 a Roma, a partire da mercoledì 9 febbraio e vi invitiamo all’inaugurazione di venerdì 11 febbraio a partire dalle ore 18:00

Interverranno Elena Biagini, Pietro Turano e l’Associazione Libellula Italia APS.


Libreria Antigone
www.libreriantigone.comLibreria Antigone

Leave a Reply

*