13.00

Vita da genio

Descrizione

Alla corte di Carlomagno, re illuminato di un regno senza fede, arriva la carovana di Isaac l’Ebreo, giunto da Bagdad con i doni del Califfo Harun al-Rashid, tra cui una vecchia e brutta teiera, che rimane abbandonata per tredici secoli… per ricomparire nella Colonia dei giorni nostri, alla tavola di Dörte e Manfred. Quando la ragazza scopre la presenza del dispotico Abdullah Abba Al Scak Homat nella teiera, impone al coinquilino gay di sbarazzarsene. Il nuovo genio non è infatti il dolce efebo, schiavo d’amore, che avevamo conosciuto in Genio per amore, quanto piuttosto un uomo rude, dalla libido incontrollabile. Manfred è così costretto a traslocare col nuovo amico, con cui inizierà una vera e propria discesa agli inferi della società. Dörte, intanto, conosce meglio il timido spazzino Götz, che si innamora di lei con grande disappunto dell’insofferente madre cattolica ortodossa…

Informazioni aggiuntive

Peso 250 g

Leave a Reply

*

Ordina Prodotto

Compila il modulo per potere ordinare il prodotto

Name*

Email*

Enquiry*

detail product

    No detail information
PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com