12.00

Psicologia per l’autodifesa femminile

Descrizione

Le donne sono spesso più piccole e più deboli degli uomini, meno avvezze a esprimere la loro aggressività ma non sono né deboli in assoluto né prive di aggressività. Se scelgono di difendersi, sono in grado di farlo. L’“autodifesa femminile” è lo strumento mediante il quale le donne aggredite possono guadagnare quella manciata di secondi che consentono loro di mettersi in salvo. Le donne sono meno forti e più vulnerabili degli uomini ma dispongono di risorse aggressive sufficienti a scoraggiare e demotivare un potenziale aggressore. Tutto dipende dalla consapevolezza circa il proprio valore, dall’acquisizione della determinazione a non lasciarsi intimidire, dalla capacità di scoraggiare l’aggressore prima che si sia compromesso e da quella destrezza fisica che consenta alla vittima di un’aggressione di sottrarsi a essa subendo il minor danno possibile. Questo testo è uno strumento che consente alle donne che hanno frequentato i corsi di autodifesa femminile di ritornare sui concetti acquisiti, di ampliarli ed approfondirli. È soprattutto alle istruttrici, tuttavia, che questo libro si rivolge con l’intento di costituire una traccia minima su cui costruire l’ulteriore contributo personale che ciascuna di esse può dare all’autodifesa femminile.

Informazioni aggiuntive

Peso 250 g

Leave a Reply

*

Ordina Prodotto

Compila il modulo per potere ordinare il prodotto

Name*

Email*

Enquiry*

detail product

    No detail information