7.00

La vita sessuale di Immanuel Kant

Descrizione prodotto

In questo volume sono raccolte la conferenze pronunciate da Botul a Nuova Konigsberg, una colonia di immigrati tedeschi in Paraguay. Il filosofo francese ragiona sulle pratiche sessuali di Kant, e quella che potrebbe essere condiderata una deplorevole futilità si rivela una profonda riflessione. Botul intende dimostrare che nella vita del grande filosofo tedesco, scandita dalle abitudini, da una stretta osservanza della castità e dal controllo del corpo, c’è qualcosa di consustanziale alla sua filosofia e alla filosofia in generale. L’autore non nasconde il proprio scetticismo davati all’ambizione kantiana di disciplina, e mette in guardia il suo pubblico ricordando il temeramento suicida, ipocrondriaco e ossessivo del maestro: “La regolarità del suo impiego del tempo e la monotonia di una vita dedita allo studio celano avventure spaventose, escursioni ai confini della follia. Si aggirano mostri. Le ubbie kantiane sono la camicia di forza che egli indossa per non cadere nell’immondo”.

Informazioni aggiuntive

Peso 250 g

Leave a Reply

*

Ordina Prodotto

Compila il modulo per potere ordinare il prodotto

Name*

Email*

Enquiry*

detail product

    No detail information