Perché Antigone

 

Antigone è la storia dell’eterna lotta tra le leggi della società e le leggi dell’individuo, tra le ragioni del cuore e quelle della mente. L’Antigone di Sofocle, studiata e interpretata da diversi intellettuali, conserva la forza del messaggio e la potenza delle immagini della tragedia greca del V secolo, e diventa un dramma attuale e moderno…

La forza di Antigone sta nella sua capacita di “deformare”: essa deforma non solo le norme della sovranità politica, ma anche quelle del genere sessuale e quelle della famiglia. Antigone è l’eroina della parentela in crisi, della sessualità incerta, delle famiglie di fatto.
Si potrebbe semplicemente dire, con spirito psicoanalitico, che Antigone rappresenta una perversione della legge e concludere che la legge esige la perversione che quindi, in senso dialettico, la legge è perversione.
La rivendicazione di Antigone.
Judith Butler

 

Share This:

Leave a Reply

*